Menu

Bar Agora

Pizzeria Santa Lucia Finale Emilia

TT-Shirt

CSA snc

Ok Computer

Ragazzi Milo

L'Angolo Self Restaurant

L'Isola che non c'è

Ristorante Da Ianno

Andrea Toselli

Im-co Lattonieri

Web Design Lifting

La Bottega della Pasta

Soccorso Stradale Malagoli

Malagoli Spurghi

MGR di Caleffi Michele

Incanto Abbigliamento

Impernovo

Automatic System

Prima di Tutto

Bagni

Hosting

Stefano Baraldi

Baraldini Editoria

Centro Benessere Ki

Smile - Birreria e Cucina

Gelateria Base 3

Camposanto, la Fermata23 riapre la stagione con il rock'n'roll

Dopo una meritata pausa estiva, il circolo arci Cerveza Fermata 23 di Camposanto riapre i battenti questa sera, venerdì 18 in via Marconi 37.

La festa sarà all'insegna del rock'n'roll, ma il circolo inaugura un'intera stagione ricca di eventi e grandi concerti nella sede a ridosso della stazione ferro-gomma che da mesi ospita i murales dell'artista internazionale Laurina Paperina. Geriatric Rockaway e Another to Decide, seguiti da un dj set di Vanni Neri, animeranno l'inaugurazione dalle 22:30, del programma stagionale alle porte, che include nomi del calibro di Setti, Three Lakes, Leeches, Modotti e Maybe Happy. Da segnare sul calendario, la festa di Halloween di venerdì 1 novembre, con il garage pop di Miss Chain & the Broken Heels.

Nelle ultime settimane anche le attività diurne del circolo hanno ripreso a pieno ritmo: corsi di inglese, workshop di cucito e bioenergetica rivolti ai soci, sala prove per i gruppi emergenti della zona, corsi di musica della Fondazione Andreoli e ArciScuola per i ragazzi di elementari e medie.

Si sono tenute invece a metà settembre le elezioni per il rinnovo delle cariche dell'associazione “Cerveza”, che dal 2006 gestisce il centro giovani arci “Fermata 23”, vera e propria fucina culturale e sociale del paese. Il nuovo presidente, la scrittrice e interprete Luna Malaguti, sostituisce il dimissionario Giacomo Vincenzi, ora assessore con delega all'associazionismo, nella nuova giunta di Antonella Baldini. Durante la serata di elezioni era presente una delegazione da Rimini del progetto arci sulla legalità tenutosi a Corleone, al quale ha partecipato la neo presidente con altri camposantesi. «Sono felice e grata di essere diventata il primo presidente donna e mi impegnerò per continuare degnamente l'operato dei miei predecessori -racconta la nuova presidente- so che non sarò sola, perché alla base della Fermata 23 c'è un gruppo di amici e volontari che si impegnano molto. Al mio fianco come vice avrò Fabrizio Malaguti primo storico presidente dell'associazione e ex assessore, oltre alla finalese Barbara Bavieri, come segretario». Vincenzi replica: «A Luna va un augurio di buon operato, continueremo a lavorare insieme e mi adopererò per agevolare le azioni di volontariato e l'associazionismo, realtà fondamentali per le nostre realtà provinciali». L'amministrazione camposantese ha recentemente dato la cittadinanza onoraria a più di 700 tra volontari privati e della protezione civile, che hanno aiutato nella situazione post-sisma, oltre a diversi attestati di benemerenza ai dipendenti dell'amministrazione e alle associazioni più attive.

Vincenzi si è dimesso anche da presidente dall'associazione “Visionnaire”, ruolo che ora ricopre il maestro finalese Pierpaolo Salino, gruppo culturale da cui nel 2009 è nata la fanzine letteraria gratuita e indipendente a respiro emiliano, “Mumble:”, che l'anno scorso è stata protagonista di una raccolta fondi senza confini, per una donazione di 25 mila euro a progetti scolastici su Finale, Camposanto e Crevalcore.

 

Lascia il tuo commento...
commenti lasciati dagli utenti!
Torna in alto

Indovina chi viene a Cena?

La tana dell'orso

La tana dell'orso

02-10-2013 Gianluca Borgatti

Continuiamo nel nostro “Grand Tour” fra i locali che praticano la politica del menù a prezzo fisso dove cioè si può mangiare bene spendendo poco come recita l'incipit di questa rubrica. La “Tana dell'Orso” è collocata all'inizio della via per Ferrara, giù dal ponte vecchio sul fi...

Galleria Fotografica:

Galleria Fotografica

Il terremoto ce ne ha portato via alcuni pezzi, ma certi scorci di una Finale che non c'è più meritano perlomeno di essere ricordati per la loro bellezza e la loro importanza storico/culturale. In attesa che, almeno in parte, quei luoghi vengano ricostruiti, abbiamo pensato di regalarci/vi una galleria fotografica che ritragga il nostro paese com'era una volta. A breve On-Line. 

Tribuna Politica Dicembre

La storia del Venerdì