Menu

Soccorso Stradale Malagoli

L'Isola che non c'è

CSA snc

Ok Computer

L'Angolo Self Restaurant

Andrea Toselli

Pizzeria Santa Lucia Finale Emilia

Ristorante Da Ianno

Bar Agora

TT-Shirt

Im-co Lattonieri

Web Design Lifting

Ragazzi Milo

La Bottega della Pasta

Baraldini Editoria

Stefano Baraldi

Bagni

Centro Benessere Ki

Automatic System

Impernovo

Smile - Birreria e Cucina

MGR di Caleffi Michele

Hosting

Prima di Tutto

Gelateria Base 3

Malagoli Spurghi

Incanto Abbigliamento

Il Comune non sarà commissariato, le parole del Sindaco

Il Comune finalese non sarà sciolto per Mafia, la decisione è arrivata dal consiglio dei ministri dopo la dettagliata analisi della commissione prefettizia che si era insediata nel Comune.

Quindi nessuna commissione governerà il Comune nei prossimi 18 mesi, ma si andrà a elezioni in primavera. Intanto il sindaco Fernando Ferioli ha già annunciato la sua ricandidatura. 

Seguono gli interventi del Sindaco e il comunicato della maggioranza consigliare Pd sulla vicenda.

 

Dichiarazione del sindaco di Finale Emilia, Fernando Ferioli

 

Arrivata finalmente a conclusione la vicenda che mi ha visto ingiustamente accostato a ciò che è più lontano da me di qualsiasi altra cosa, posso finalmente esprimere il dovuto ringraziamento a chi, in questo lungo anno, è stato vicino a me e all'amministrazione che ho l'onore di guidare.

Per quanto mi riguarda personalmente, il grazie più grande va alla mia famiglia, alla mia squadra di assessori, ai funzionari e ai dipendenti comunali che, nonostante tutto, hanno continuato a lavorare con serietà e professionalità in questo orribile anno che è passato.

Voglio poi ringraziare il senatore Stefano Vaccari, che dal primo momento - senza alcuna incertezza - si è schierato al nostro fianco e ci ha sempre fatto sentire il suo supporto e la sua stima, l'assessore alla Ricostruzione Palma Costi, tutti i sindaci dell'Unione comuni modenesi area nord e anche quelli della montagna, con Fabio Braglia di Palagano e Gian Domenico Tomei di Polinago in prima fila.

Ringrazio anche il ministro Alfano e il Prefetto di Modena Michele Di Bari, con il quale collaboreremo in modo ancora più stringente per portare il nostro Comune fuori da quel periodo buio che è iniziato con il terremoto di maggio 2012.

In questo momento, voglio lasciare le polemiche fuori dalla porta della casetta gialla di via Monte Grappa dove, da più di tre anni, io e la giunta lavoriamo quotidianamente.

All'interno di quei minuscoli uffici e per le strade della nostra bella città continueremo a operare con ancora più energia per cercare di risolvere i problemi della nostra comunità,per spingere ancora più sull'acceleratore della ricostruzione ed essere al fianco dei cittadini per farci carico delle loro esigenze.

 

Fernando Ferioli

sindaco di Finale Emilia

 
 
Il comunicato del circolo PD:
 
GRAZIE  
E' questa l'unica parola che ci sentiamo di dire dopo aver appreso la notizia che il Ministero ha deciso che a Finale Emilia la mafia non si è infiltrata e non ha condizionato l'operato dei nostri amministratori.
Vogliamo ringraziare il Sindaco, Fernando Ferioli. Con la sua dignità, con il suo rispettoso silenzio ha dato prova di essere molto più di un amministratore: in questi lunghi mesi di travaglio abbiamo visto un uomo che ha a cuore il suo Paese e che non si è fatto abbattere nemmeno dalle pressioni che arrivavano da più parti e non ha ceduto a nessuna forma di provocazione. Anzi, Nando ha continuato a lavorare strenuamente assieme alla Giunta e ai consiglieri per il bene e il rilancio di Finale Emilia senza farsi intimidire dalle continue accuse dei politici dell'opposizione che tutto hanno detto pur di accostare il nome del nostro Paese a quello della mafia.
Non vi permetteremo più di speculare sulla dignità delle persone e combatteremo senza quartiere ogni altro insulto alla onorabilità del paese in cui siamo cresciuti e viviamo. Un grazie doveroso va alla prefettura e ai commissari prefettizi che con il loro lavoro ci hanno evidenziato le difficoltà della macchina amministrativa e hanno indicato chiaramente la via da perseguire per migliorare l'efficienza della burocrazia: è un percorso che abbiamo intrapreso, molto ancora sarà da fare, ma non per questo ci sottrarremo alla sfida di migliorare il funzionamento degli uffici comunali.
Grazie ai dipendenti del nostro Comune, che hanno saputo tenere duro in questa situazione di perenne tensione, siamo sicuri di raggiungere l'obiettivo. Il grazie più importante però lo dobbiamo ai cittadini di Finale Emilia, qualsiasi sia il loro orientamento o fede politica: nonostante le voci, le insinuazioni e le accuse, hanno saputo dar prova di unione e dignità, la stessa dimostrata nei giorni successivi al terremoto di quattro anni fa. Di fronte alle emergenze i finalesi reagiscono così: non si abbattono e non si fanno intimidire ma vanno avanti a testa alta senza paura. Siamo orgogliosi di far parte di questa comunità.
Siamo onorati di avere la responsabilità di occuparci del suo bene. Ora questa pagina finalmente si chiude e se ne apre una nuova: le sfida è appena iniziata. Ci vediamo a giugno, e il piacere allora sarà tutto nostro.
 
Il Circolo del Partito Democratico di Finale Emilia e Massa Finalese
Lascia il tuo commento...
commenti lasciati dagli utenti!
Torna in alto

Indovina chi viene a Cena?

La tana dell'orso

La tana dell'orso

02-10-2013 Gianluca Borgatti

Continuiamo nel nostro “Grand Tour” fra i locali che praticano la politica del menù a prezzo fisso dove cioè si può mangiare bene spendendo poco come recita l'incipit di questa rubrica. La “Tana dell'Orso” è collocata all'inizio della via per Ferrara, giù dal ponte vecchio sul fi...

Galleria Fotografica:

Galleria Fotografica

Il terremoto ce ne ha portato via alcuni pezzi, ma certi scorci di una Finale che non c'è più meritano perlomeno di essere ricordati per la loro bellezza e la loro importanza storico/culturale. In attesa che, almeno in parte, quei luoghi vengano ricostruiti, abbiamo pensato di regalarci/vi una galleria fotografica che ritragga il nostro paese com'era una volta. A breve On-Line. 

Tribuna Politica Dicembre

La storia del Venerdì